ENTRA NELLA COMMUNITY DI TEATRO PER TUTTI!

ENTRA NELLA COMMUNITY DI TEATRO PER TUTTI!

/
/
La biografia di Stefano Massini: tra teatro e letteratura

La biografia di Stefano Massini: tra teatro e letteratura

Indice dell'articolo

Personalità affascinante e riservata, Stefano Massini è conosciuto dal grande pubblico soprattutto grazie ai suoi interventi come ospite di Corrado Formigli nella trasmissione Piazza Pulita e per la conduzione del programma Ricomincio da Rai3. Ma chi è veramente Stefano Massini?

Sicuramente, è molto più che un volto del piccolo schermo: drammaturgo, narratore e autore di libri di grande successo, ha conosciuto il successo internazionale sin da giovanissimo, ottenendo numerosi riconoscimenti e vedendo i suoi libri tradotti in più di 30 paesi. 

Stefano Massini e il teatro

Stefano Massini nasce a Firenze nel 1975, dove frequenta la Facoltà di Lettere Classiche. Si avvicina al teatro da giovanissimo, quando ha l’opportunità di lavorare in qualità di aiuto regista per il Maggio Musicale fiorentino durante il servizio civile. 

Ed è proprio quest’esperienza a dischiudergli le porte del magico mondo del teatro.

Stefano Massini, drammaturgo e scrittore fiorentino.
Stefano Massini

In un primo momento, infatti, l’autore svolge la professione di docente di latino e greco al liceo, ma il contatto con il palcoscenico è folgorante e fa sì che la carriera di Massini prenda una piega assolutamente imprevista: 

“Ho sempre desiderato un futuro nel teatro ma prevedendo una strada travagliata e complessa ho attivato molto presto un piano B, insegnare; e per un breve periodo l’ho anche fatto, ho insegnato latino e greco in un liceo. In teatro ho cominciato da attore, ma mai e poi mai avrei immaginato di scrivere.”

Nel 2000 avviene un incontro destinato a segnarlo: ha infatti la possibilità di lavorare come assistente alla regia di Luca Ronconi al Piccolo Teatro di Milano, dove comincia a scrivere appunti sparsi.

A questo punto, Massini trova il suo baricentro nella scrittura e la sua prima opera teatrale, intitolata “L’odore assordante del bianco”, ottiene un successo inaspettato, sia di pubblico che di critica.

L’opera, che indaga e sonda gli aspetti più bui del tormentato Vincent Van Gogh, vince infatti il premio Pier Vittorio Tondelli. 

Lehman Trilogy, una drammaturgia di famiglia

Quando è già un drammaturgo affermato di fama internazionale, Stefano Massini scrive Lehman Trilogy, saga familiare dalla lunga gestazione, che prende spunto- con sguardo retrospettivo- dalla crisi economica del 2008 e vede finalmente la luce nel 2015. 

Così introduce l’opera Luca Ronconi, mentore di Massini sin dagli inizi che di lì a poco scompare, lasciandogli in eredità la consulenza artistica del Piccolo Teatro di Milano:

Centosessant’anni di storia del capitalismo vengono squadernati in un continuo saltare fra terzietà saggistiche, flussi romanzeschi, narrazioni di incubi e vaneggiamenti, il tutto punteggiato da isole realistiche in cui l’improvviso andamento da sceneggiatura filmica è inframmezzato di continuo dal commento in contrappunto di un ignoto narratore onnisciente […] 

(Dalla prefazione di Luca Ronconi).

L’opera ha come protagonisti i famosi banchieri Lehman, emigrati dalla Baviera negli Stati Uniti per cercare di arricchirsi. Seppur ambientata all’estero come molti altri testi dell’autore, reca con sé diversi fossili della città natale di Massini: 

“Ho sempre scritto storie ambientate all’estero. Amo il rapporto tra i luoghi e il mondo, e per trovare echi e rimandi tra i miei scritti e Firenze bisogna cercarli più fra le pieghe di altre storie che racconto. Per esempio, nella storia della banca internazionale Lehman: la fortuna di Firenze è legata proprio alle banche e ai primi grandi banchieri della storia, i Peruzzi e i Bardi. Insomma, non credo sia un caso che un fiorentino abbia raccontato l’epopea di una banca straniera, anche se non è quella della sua città. E poi c’è l’arte di Firenze. Il Masaccio e il Brunelleschi sono dentro le mie opere”.

La scrittura di Massini è quella di un teatro profondamente contemporaneo.

Lehman Trilogy è infatti una drammaturgia che richiede un lettore accordo e autosufficiente, in grado di orientarsi nel testo senza una guida. Il testo stesso esige dal lettore che elabori una sua rotta dentro il testo, con la consapevolezza di non ricevere in premio né assoluzioni né condanne da parte dell’autore.

Storia di uomini e donne, di genitori e figli, di temperamenti e passioni, di cotone, carbone, ferrovie, denaro e speculazioni finanziarie, la saga dei Lehman è al tempo stesso uno squarcio di sogno americano. Il Paese che tutto dà a chiunque dia prova di talento, inventiva e abnegazione, e in una manciata di secondi rovescia sorti e destini.

Il successo di Lehman Trilogy

 Con Lehman Trilogy Stefano Massini, dopo il successo ottenuto al Théâtre du Rond-Point di Parigi nell’allestimento francese della commedia, diretto da Arnaud Meunier, si è aggiudicato il Grand Prix du Syndacat de la Critique 2014. 

Inoltre, con la regia di Luca Ronconi Lehman Trilogy ha vinto nel 2015 ben 5 Premi Ubu: miglior spettacolo, miglior testo, miglior attore protagonista (Massimo Popolizio), migliore scenografia, miglior attore under 35 (Fabrizio Falco). La messinscena di Ronconi ha vinto anche ilvpremio come miglior spettacolo dell’anno alla V edizione del Premio le Maschere del Teatro Italiano.

Inoltre, nel 2022 è stata la prima opera italiana a guadagnarsi il premio Tony Awards.

Stefano Massini, primo vincitore italiano del Tony Award alla migliore opera teatrale.
Stefano Massini, primo vincitore italiano del Tony Award alla migliore opera teatrale.

L’opera ha  conquistato nella scena internazionale soprattutto il pubblico tedesco e pertanto la casa editrice Lauke ha deciso di tradurre i testi dell’autore, dando avvio a numerosi allestimenti dei testi teatrali di Massini in molte città della Germania. 

Dal 2016 Massini inizia a collaborare con la Mondadori, per la quale pubblica il romanzo tratto da Lehman Trilogy, intitolato Qualcosa sui Lehman, che gli vale numerosissimi premi: il premio Selezione Campiello, il Premio SuperMondello, Premio De Sica, Prix Médicis Essai, Prix Meilleur Livre Étranger.

È a questo punto che Massini comincia a dedicarsi  alla stesura di romanzi a tempo pieno. 

Gli altri libri di Stefano Massini

Nel 2017 esce il secondo libro di Stefano Massini edito da Mondadori, L’interpretatore dei sogni.

L’opera indaga la psiche del più famoso dei psicanalisti, Sigmund Freud, che viene reinventato e psicanalizzato attraverso i numerosi casi che si trova a dover risolvere, come fosse uno Sherlock Holmes dei nostri giorni. 

Immaginato come un quaderno-diario, l’opera è un geniale falso letterario: avvincente come un giallo, il libro riesce a rendere romanzo la teoria freudiana, rivestendola di fascino e penetrandola con arguzia. Così afferma Freud in un passaggio del libro:

“Ho sempre avuto paura di vedermi in faccia. Evito gli specchi. Non guardo le vetrine dei negozi per il terrore di vedermi riflesso. A forza di cercare di vedere tutto il resto, ho scordato persino che ho un viso. Ma ora voglio guardare dentro il mio sogno, voglio parlare con chi mi parla dentro.

Dall’opera, Massini ha ricavato anche uno spettacolo teatrale. 

A L’interpretatore dei sogni hanno fatto seguito il saggio 55 giorni. L’Italia senza Moro (2018), Dizionario inesistente (2018), Ladies Football Club (2019), Eichmann. Dove inizia la notte. Un dialogo fra Hannah Arendt e Adolf Eichmann. Atto unico (2020) e Manuale di sopravvivenza (2021).

Manhattan Project, l’ultimo libro di Stefano Massini

Come già Lehman Trilogy, anche Manhattan Project (2023) è una “ballata fluviale”, che racconta una storia americana con radici in Europa e conseguenze globali.

Strutturata in quattro parti fitte di echi biblici (Libro dei Patriarchi, Libro dei Re, Libro dei Profeti e Libro dei Sacerdoti) Manhattan Project ci porta fra gli ebrei espatriati oltreoceano, con i loro riti e costumi che affondano nella cultura yiddish, con le loro idee, le ossessioni, i tic linguistici, lo humour. 

In questo modo prende vita l’affresco di un’umanità impaurita e confusa, chiamata a celebrare il connubio fra la scienza e la prima vera arma di distruzione di massa, mentre dall’Europa riecheggiano le grida dei ghetti in fiamme. 

A poco a poco il personaggio di spicco diventa Robert Oppenheimer, scienziato dal profilo inquieto e sempre combattuto: proprio a lui toccherà il compito di pronunciare il definitivo via libera alla costruzione della bomba atomica, in un crescendo di tensione che va di pari passo alla travolgente ascesa della macchina bellica di Berlino e dell’Impero giapponese. 

Con queste parole pregnanti e sinottiche Gabriele Romagnoli su Repubblica commenta il libro di Stefano Massini: 

«Partendo da toni agro-ironici e ricorrendo a una scrittura densa di reiterazioni che richiama il Novecento di Baricco, Massini provoca l’addensamento di una tempesta che costringe personaggi e lettori a chiudersi nell’angusta stanza della propria sensibilità cercando la soluzione alla più difficile delle equazioni.» 

Stefano Massini è un grande autore contemporaneo, che sicuramente dà lustro al panorama culturale italiano.

nel corso della sua carriera ha scritto e sta scrivendo tantissimi romanzi e opere teatrali interessanti. Hai mai letto un suo libro? Quale sua opera ti piace di più?

Su teatro per Tutti puoi trovare una recensione sull’atto unico 7 minuti, consiglio di fabbrica e sulla raccolta di opere teatrali, Quattro storie .

altri articoli interessanti

Chi ha letto questa pagina, ha apprezzato molto i seguenti articoli
Imparare a riconoscere le varie forme di un viso è molto importante, perché ti può dare delle indicazioni precise di cosa e come correggere con il make-up.
In questo articolo scopriamo insieme la storia del celebre festival di Cannes e le sue le travagliate origini.
La parola è uno degli strumenti principali di un attore. Per emettere correttamente i suoni, in modo che tutto il pubblico capisca cosa stai dicendo, è fondamentale avere muscoli e
Una locandina fatta bene è importantissima per promuovere un evento. Ecco 5 consigli utili per realizzare locandine migliori per i tuoi spettacoli.

Cerca

Cerca tra tutti gli articoli di Teatro per Tutti, compilando il campo qui sotto.

ARTICOLI A SORPRESA

Ti proponiamo due articoli scelti casualmente dal nostro vasto archivio, per scoprire argomenti che non sapevi di voler conoscere!

ENTRA IN TEATRO PER TUTTI

le arti dello spettacolo, spiegate in modo semplice

Per i nuovi iscritti,
subito un coupon sconto del 5%
sul prossimo acquisto
nell'unico Shop online dedicato agli Artisti dello spettacolo!

Il nostro obiettivo è fare in modo che tu non veda l'ora di ricevere la nostra newsletter, non invadere la tua email di spam. Iscriviti senza pensieri, potrai sempre annullare la tua iscrizione tramite un link che trovi in ogni nostra comunicazione.

ULTIMO GIORNO!!!

PER RICEVERE IL TUO ORDINE
ENTRO NATALE,
ti restano

00
Ore
00
Minuti
00
Secondi

Il nostro obiettivo è che tu non veda l'ora di ricevere la nostra newsletter

Dopo esserti iscritto alla Newsletter di Teatro per Tutti, potrai personalizzare le tue preferenze, indicando su quali argomenti vuoi essere aggiornato.