Monologhi Teatrali

Gruppo FacebookCanale Youtube

Monologhi femminili

Monologhi maschili

Cos’è il Monologo del Mese?

Ogni mese ti proporremo un monologo, scelto fra i più belli e famosi di sempre, completo di testo integrale, una breve introduzione sull’opera e un video in cui un attore o attrice scelto da noi proporrà la sua interpretazione.

Non è nostra intenzione affermare che quelle fatte da noi sono le corrette interpretazioni dei monologhi proposti. Sono le NOSTRE interpretazioni. Non sono né giuste né sbagliate, non sono “assolute”.

Non vogliamo insegnarti come fare quel monologo, ma soltanto lanciare la sfida!

Rendiamo Virale il Teatro!

La nostra intenzione è dare il via a una reazione a catena che coinvolga tutti gli attori italiani, che potranno dare il proprio contributo interpretando e condividendo a loro volta i monologhi che proponiamo e sfidando (senza competizione) altri amici e colleghi attori a farlo.

In questo modo Facebook si riempirà di bellissimi monologhi teatrali e magari riusciremo a portare un po’ di attenzione e curiosità sul mondo del Teatro!

Aiutaci in questo piccolo progetto, partecipando al monologo del mese! E intanto condividi questa pagina, per favore!

Tutte le scelte creative sono nelle tue mani!

Puoi decidere di seguire i nostri consigli oppure no, puoi registrare il video in maniera professionale, con una webcam o con un cellulare, su un palco o nel tuo bagno, in maniera fedele oppure reinterpretandolo, con costumi e oggetti, oppure nudo!

Dai la tua personale, creativa interpretazione del monologo che ti proponiamo.

Secondo noi è un ottimo modo di mettersi in gioco, di farsi notare, di divertirsi e di cimentarsi in monologhi bellissimi che ogni attore almeno una volta nella vita dovrebbe provare a interpretare.

Come partecipare

Se vuoi partecipare, è semplicissmo!

  1. Realizza un video della tua interpretazione del monologo proposto da noi.
  2. Iscriviti al Gruppo Facebook del Monologo del Mese
  3. Condividi il video nel gruppo!

Elenco completo dei monologhi

Il Monologo di Iago da “Otello” di William Shakespeare

Iago è uno dei personaggi più belli e complessi di Shakespeare. In questo articolo impariamo a conoscerlo un po’ meglio, per poi analizzare il suo Monologo tratto dall’Otello. Starà a te, se lo vorrai, provare a interpretarlo e condividerlo con noi!

Il monologo di Lomov, da “La domanda di matrimonio” di Anton Checov

Eccoci arrivati ad un altro appuntamento con il progetto "Monologo del Mese" di Teatro per Tutti. Stavolta facciamo la conoscenza di un personaggio maschile un po' impacciato e buffo, Lomov dell'atto unico "La domanda di Matrimonio" di Anton Checov. Ad interpretarlo per noi è il bravo e simpatico Fabrizio Ughi. Puoi vedere la sua interpretazione nel canale YouTube di Teatro per Tutti.   Perché Lomov? Ho scelto questo personaggio, perché è particolarmente divertente e mi sono innamorata della sua goffaggine fin da subito. E perché è un importante esempio di personaggio brillante della drammaturgia di Checov. Il drammaturgo russo ha scritto, nel corso della sua vita, qualche atto unico comico e racconti ironici, ma è pur vero che di lui sono infinitamente più famose le opere teatrali drammatiche. Beh, noi di Teatro Per Tutti vogliamo restituire giustizia anche alla sua produzione teatrale comica e lo facciamo attraverso questo spassoso personaggio e il suo monologo. L'atto unico "La Domanda di Matrimonio" venne scritto da Checov nel 1888, nel periodo in cui la sua produzione letteraria contava più racconti che opere teatrali. Scritto in forma di vaudeville, genere teatrale particolarmente apprezzato dal pubblico russo di allora, "la domanda di matrimonio" mette in ridicolo la piccola borghesia russa dell'epoca. Chi è Lomov? Lomov è una persona piuttosto insicura, spaventata dal mondo e ipocondriaca. Ma è anche un proprietario terriero che, giunto all'età di trent'anni, decide che è arrivato il momento di sposarsi e di metter su famiglia. Dato che nella società russa di fine ottocento, il matrimonio era soprattutto un contratto economico  più che un rapporto affettivo, Lomov crede che per lui...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItalian
it_ITItalian