Ho sempre desiderato che la mia passione per il teatro potesse un giorno diventare il mio lavoro. Ma nel frattempo il mio lavoro era quello di social media manager. Un giorno il mio ragazzo mi fece notare che la maggior parte dei blog di teatro italiani non fanno altro che scrivere recensioni o interviste di cui una persona “normale” capisce la metà di quello che viene detto. Ci vorrebbe un blog di teatro più moderno, fresco, accattivante, simpatico, che possa permettere alle persone comuni di capire il teatro ed appassionarsi. Eureka!